gicaservice.it & gicasoft.it.

Gestionale Verifiche Periodiche Misuratori fiscali | Help

Software gestionale verifiche periodiche sui misuratori fiscali

Il software permette l'invio dell'elenco trimestrale delle verifiche periodiche effettuate all'agenzia delle Entrate. Gestione di uno scadenziario di anno in anno. Gestione dei Cap Zonali. Ogni dato inserito può essere stampato. Le comunicazioni andranno sempre inviate entro il ventesimo giorno del mese successivo a ogni trimestre solare.

  software gestionale verifiche periodiche

Aiuto al software verificazioni periodiche misuratori fiscali

L’ordine con cui sono inserite le spiegazioni coincide con l’iter da seguire per un corretto inserimento dei dati nel nostro programma. Ipotizziamo la seguente casistica: Un Concessionario che con il cambio del punzone si ritrova ad essere in possesso di : - abilitazione Olivetti; - abilitazione MWCR; - vecchia abilitazione (valida fino a febbraio 2005).  Supponiamo inoltre che il concessionario abbia 2 tecnici e che entrambi siano abilitati all’uso di tutti i 3 punzoni.

Inserimento Soggetto obbligato e abilitazioni:

In questo caso nella finestra soggetto obbligato dovrete mettere nella parte alta i dati della vostra azienda cliccando sul bottone in alto a sinistra “Modifica”.

  software gestionale verifiche periodiche abilitazione punzone

Nella parte bassa dovrete inserire le vostre 3 abilitazioni utilizzando il pulsante nuova abilitazione.

  abilitazioni gestionale verifiche periodiche

L’id alfanumerico del sigillo di solito coincide con la parte letteraria del sigillo (conc. Olivetti id alfanumerico = O) nel caso della MWCR e marchi correlati l’id alfanumerico è costituito dalla parte letterale e dai 2 numeri successivi (vedi figura sopra). Fate attenzione al vostro id alfanumerico. Chiamate la vostra casa madre per sicurezza. I campi Tipo provvedimento e Data provvedimento devono essere valorizzati ma non sono dati richiesti dall’Agenzia delle entrate, quindi qualsiasi valore va bene.

Inserimento tecnici abilitati alle verifiche:

Una volta inserite le 3 abilitazioni bisogna andare nella finestra tecnici. Il tecnico dovrà essere inserito tante volte quante sono le abilitazioni. Nel caso ipotizzato nell’archivio tecnici avremo 6 righe (2 tecnici X 3 abilitazioni):

  tecnici gestionale verifiche periodiche

(esempio nel caso di mwcr l’id numerico del tecnico sono gli ultimi tre numeri del sigillo). Nelle proprietà del tecnico trovate i campi data inizio e data fine sono da intendersi come : data inizio è uguale alla data in cui il tecnico ha cominciato a lavorare con quel sigillo. Data fine si deve impostare solo se il sigillo è stato revocato ed non è più attivo o se il tecnico ha cambiato lavoro.

Inserimento Verifiche periodiche:

Durante l’inserimento delle verificazioni selezionando la ditta il programma propone come indirizzo e comune quelli memorizzati sull’anagrafica esercizio; se l’ubicazione del registratore di cassa è diversa variare questi valori. Nella casella tecnico dovrete selezionare il tecnico tenendo presente con quale abilitazione ha fatto l’intervento:

  software gestionale verifiche periodiche inserimento

I valori riportati nella casella tipo intervento sono quelli richiesti dall’agenzia delle entrate. Data inizio e Data fine sono da intendersi data inizio intervento data fine intervento che nel 99% dei casi coincide con la stessa giornata.

Scarico per agenzia delle entrate:

In questa finestra potete impostare sia la cartella che il nome con cui salvare il file da inviare all’agenzia. Nel caso di una abilitazione il programma creerà un solo file a trimestre nel caso di più abilitazioni i file per trimestre sono tanti quanti le abilitazioni, nel caso supposto 3 . Dovete selezionare il trimestre e cliccare sul bottone continua. A quel punto compariranno in basso tutte le verifiche del trimestre selezionato e vi basterà cliccare su genera scarico per ottenere i file del trimestre.

  software gestionale verifiche periodiche scarico agenzia entrate

Domande e Risposte :

Nella finestra dei misuratori, che cosa è il campo logo tipo?

Sono i 2 caratteri prima della matricola.

Come registro le nuove matricole dei registratori di cassa da 11 caratteri?

I primi 2 caratteri vanno messi nel campo logotipo e gli altri 9 caratteri nel campo matricola misuratore.

Come si fa un backup, una copia di salvataggio?

Non abbiamo inserito nessuna funzionalità di salvataggio dati, vi basta comunque fare una copia della cartella gicasoft.

Qual’e’ la versione del programma?

Per vedere che versione avete installato del software di verificazioni periodiche basta leggere il numero che si vede nella prima schermata in basso e al centro.

Come utilizzare il servizio di trasmissione telematica della GiCa Soft? Ha un costo?

La GiCa Soft effettua il servizi di trasmissione all’agenzia delle entrate conto terzi, quindi in caso di bisogno potete ordinarci questo servizio compilando l’apposito modulo d’ordine. Il costo è fisso a singolo file trasmesso. Dopo aver fatto l’ordine vi sarà comunicato l’indirizzo dove spedire i file creati con il software di verificazioni periodiche. Il numero dei file da trasmettere dipende dalle abilitazioni e da quanti trimestri si debbono inviare. Un singolo file può contenere 10-100-1000 verificazioni il costo è uguale.

Invio telematico all'Agenzia delle Entrate

Possiamo inviare il file per vostro conto. Svolgiamo il servizio di invio telematico delle Verifiche periodiche sui Misuratori fiscali. Continua...
INVIA LE TUE VERIFICAZIONI ALL'AGENZIA DELLE ENTRATE ATTRAVERSO IL SERVIZIO TELEMATICO DELLA GICASOFT: invio telematico verifiche periodiche

 

 

Gestione verifiche periodiche funzioni extra

Scadenziario verifiche periodiche, stampa del foglio di lavoro, import anagrafica

Abbiamo inserito nel programma di verifiche periodiche dei dati non richiesti dalla agenzia delle entrate.: Numero di azzeramenti della macchina, Importo della verifica, referente, numeri di telefono, data prossima scadenza, note ecc...

Sono stati ordinati in ordine alfabetico i misuratori visualizzati nelle finestra delle verifiche , rendendo tutte le informazioni più visibili.

Stampa foglio di lavoro , archiviazione dei file creati per agenzia entrate , migliorie nella gestione degli esercizi con più punti vendita.

Misuratori fiscali, nuove specifiche tecniche da parte dell'Agenzia delle Entrate Semplificazione è la parola d'ordine dei tracciati record utili per comunicare i dati all’Agenzia delle Entrate Cambiano le specifiche tecniche per l’invio telematico dei dati sulle operazioni di verifica periodica dei misuratori fiscali. Le nuove sono state approvate con il provvedimento direttoriale del 29 marzo 2010 e, dal prossimo 1° aprile, sostituiranno quelle stabilite con il provvedimento del 16 maggio 2005. Un provvedimento direttoriale del 28 luglio 2003 ha introdotto nuove regole per i controlli periodici dei misuratori fiscali, stabilendo l’obbligo per l’esercente di richiedere annualmente la verifica di quelli in proprio possesso. Il provvedimento del 16 maggio 2005 (e le successive integrazioni e modifiche) ha dettato termini e modalità per l’invio telematico dei dati sui misuratori fiscali all’Amministrazione finanziaria, stabilendo anche le relative specifiche tecniche, ora modificate. Semplificazione è la parola d’ordine dei nuovi tracciati record utilizzati per l’invio telematico dei dati sulle operazioni di verifica periodica dei misuratori fiscali, dell’elenco dei tecnici incaricati dell’esecuzione della verificazione periodica e degli altri elementi indicati dalla lettera c) del punto 10.1 del provvedimento del 28 luglio 2003 (tra cui, i centri di assistenza). Dal 1° aprile, quindi, scattano le modifiche. E’ stato eliminato l’obbligo di inviare i dati sui tecnici che svolgono attività di verificazione periodica quando non sono intervenute modifiche delle informazioni precedentemente trasmesse all’Amministrazione finanziaria. Viene introdotto l’obbligo di comunicare, nei tracciati record di testa e di coda, oltre la partita Iva, il codice fiscale del soggetto obbligato e di compilare un’area ad hoc con i campi relativi all’intermediario che effettua la comunicazione. Il tracciato record di dettaglio – anagrafica tecnici, invece, va compilato solo nei casi di inizio o fine collaborazione con un tecnico o di modifica di uno o entrambi i dati del tecnico riferiti alla qualifica di responsabile laboratorio e del suo titolo di studio. I cambiamenti devono essere intervenuti nel trimestre di riferimento e relativi a dati inviati in passato. Nel tracciato record di dettaglio – misurazioni è stata modificata la decodifica del valore del campo “Tipo intervento”. Le comunicazioni andranno inviate, secondo quanto stabilito dal provvedimento del 16 maggio 2005, entro il ventesimo giorno del mese successivo a ogni trimestre solare. I dati riferiti al primo trimestre 2010, invece, andranno trasmessi dal 1° aprile al prossimo 20 giugno, utilizzando necessariamente i nuovi tracciati record.

 

Download

versione 3.80.2019 necessaria per le nuove matricole RT

Prodotti correlati:

1°acquisto

Assistenza annuale

Reintegro in assistenza

Il software verificazioni periodiche a soli 150,00 € + I.V.A.